COACH MENDUTO A 360° SULLA GARA CONTRO POZZUOLI, FINAL EIGHT DI COPPA ITALIA E NUOVI ACQUISTI

09.01.2019

Complimenti ai miei giocatori. Abbiamo disputato una buona gara. Siamo partiti un po' contratti, colpa anche del freddo che purtroppo in questi giorni si è abbattuto sul Pala-Matierno. I ragazzi hanno dimostrato grande voglia ed una ottima capacità di adeguarsi alle difficoltà, per motivi diversi avevamo fuori Leggio, Diomede e Antonaci, ma la squadra ha comunque tenuto alta l'intensità di gioco durante l'intero arco della gara. Bravi tutti ad avere pazienza contro la zona dei nostri avversari, cercando sempre il compagno libero. Forse in difesa abbiamo concesso qualche 1vs1 di troppo ma vogliamo diventare una squadra solida anche sotto questo aspetto e dobbiamo sempre avere chiaro il concetto di responsabilità individuale. Bravi tutti ed ora pronti per prepararci al meglio per la gara di domenica prossima a Caserta che potrà valere il primato.

Per quanto riguarda il raggiungimento delle Final Eight di Coppa Italia siamo tutti contentissimi del risultato raggiunto e non vediamo l’ora di affrontare questa manifestazione che per noi è motivo di orgoglio, perché ci sono squadre di altissimo livello e lotteremo fino all’ultima goccia di sudore per un trofeo così prestigioso, quindi da parte nostra ci sarà sicuramente tanta voglia di arrivare fino in fondo.

Sui 2 nuove acquisti voglio cominciare col dire che sono molto contento di poterli allenare e che si siano subito ambientati all’interno della nostra squadra. Francesco Villa è un giocatore con grandissime energie e un play molto intelligente, si è subito messo a disposizione dei sui compagni sin dal primo giorno di allenamento ed ha completato Maggio nel reparto di playmaking. In queste prime tre gare con la maglia blaugrana Francesco ha mostrato subito le sue qualità, prima di difensore e poi di giocatore che attacca le situazioni in maniera intelligente. Bruno Duranti è, invece, una persona davvero molto umile propensa al sacrificio, infatti sin dalle prime gare che ha disputato, tra l’altro di grandissimo livello, si è adattato a darci una mano più vicino al canestro, in una posizione differente rispetto al suo modo di stare in campo. Perciò sono convinto che da qui in avanti continuerà a sostituire egregiamente il nostro Gianmarco e poi una volta ristabilito, Bruno potrà tornare nel suo ruolo originale mostrando ancora di più le sue grandissimi qualità.  

ANNO NUOVO STESSA INTENSITA’ ! NONOSTANTE L’INFERMERIA AFFOLLATA LA VIRTUS ARECHI SI AGGIUDICA IL DERBY CONTRO POZZUOLI.
MARCO CUCCO NON È PIÚ UN ATLETA DELLA VIRTUS