Play off – La Renzullo Lars Salerno sfida la Goldengas Senigallia nella gara 1 dei quarti di finale

La società del presidente Renzullo lascia l’ingresso gratuito e invita gli sportivi salernitani al PalaSilvestri a partecipare in massa

27.04.2018

La Renzullo Lars Virtus Arechi Salerno è pronta per fare il suo esordio nei play off del campionato di Serie B Old Wild West. La squadra cara al presidente Nello Renzullo, classificatasi al quarto posto nel girone D, dovrà vedersela con la quinta del gruppo C, la Goldengas Pallacanestro Senigallia in una serie al meglio delle 3 partite (passerà dunque il turno la squadra che riuscirà a vincere 2 gare). Il roster allestito dal diesse Pino Corvo avrà la possibilità di disputare gara 1 (domenica 29 aprile) e l'eventuale “bella” (domenica 6 maggio) al PalaSilvestri, sempre alle ore 18.

Per far diventare il palazzetto di Matierno un “catino infernale” e poter contare effettivamente sul calore ed il trasporto del pubblico amico, la Renzullo Lars Salerno ha deciso di mantenere l'ingresso gratuito anche per il primo turno degli spareggi promozione com'era accaduto nel corso della stagione regolare. La società, dunque, si aspetta che non solo gli appassionati di basket ma, più in generale, tutti gli sportivi salernitani possano partecipare in massa a questo che rappresenta un evento per certi versi storico per la pallacanestro cittadina.

Coach Orlando Menduto avrà a disposizione l'intero roster per sfidare la compagine marchigiana e, di partita in partita, dovrà decidere su chi puntare: con 8 atleti “senior” in organico il tecnico della Virtus Arechi Salerno potrà sempre contare su forze fresche per ampliare le rotazioni. Capitan Cucco e soci arrivano alla post season col morale alle stelle grazie al prestigioso successo ottenuto nell'ultima giornata del girone di ritorno contro la corazzata Palestrina (82-80) e forti delle 5 vittorie conseguite nelle ultime 6 gare disputate, quelle cioè della nuova gestione tecnica targata Menduto.

Di contro, la Renzullo Lars Salerno si ritroverà un avversario estremamente insidioso. La Goldengas Pallacanestro Senigallia, che ha ceduto di sole 4 lunghezze al cospetto della capolista San Severo nell'ultimo turno della regular season, ha conquistato 34 punti in 30 gare. Coach Stefano Foglietti può disporre di un roster ben attrezzato, composto da elementi di comprovata esperienza e giovani talentuosi che stanno cercando di ritagliarsi il loro spazio. I leader del gruppo, in termini realizzativi e non solo, sono l'ala Lorenzo Tortù e la guardia Emiliano Paparella (che hanno viaggiato a quasi 20 punti di media per partita). Anche il classe '81 Mirco Pierantoni ha chiuso la stagione regolare in doppia cifra. Partiranno in quintetto anche Fabio Giampieri (guardia) e Marco Giacomini (playmaker). Pur partendo spesso dalla panchina, il giovanissimo Tommaso Maiolatesi (2001) ha garantito 7 punti ad allacciata di scarpe, ne hanno assicurato 5 Antonio Brighi (ala classe '96) e l'esterno Andrea Gurini.

«Iniziano i nostri playoff – ha affermato alla vigilia dell’impegno coach Orlando Menduto –. Siamo tutti estremamente carichi. Personalmente, sono molto contento di come arriviamo alla post season. Il processo di crescita della squadra in queste settimane è stato notevole. Abbiamo fatto tanti passi in avanti rispetto agli obiettivi che ci eravamo prefissati otto settimane fa. Perciò sono molto fiducioso in vista della seconda fase, perché la squadra arriva con la consapevolezza di quelli che sono i suoi punti di forza ma anche i suoi limiti, sui quali quotidianamente continuiamo a lavorare, con la convinzione di poterli ridurre ulteriormente. Dovremo fare i conti con una squadra, Senigallia, che ha una grandissimo talento offensivo, ben allenata, che ha tanto entusiasmo e che ha fatto sicuramente un buon campionato. Noi li affrontiamo con grandissimo rispetto, li abbiamo studiati anche con l’aiuto dei miei assistenti Caccavo e Carone, sappiamo in cosa sono molto bravi e dove invece potrebbero essere vulnerabili. In un’ottica di gara playoff sarà molto importante riconoscere il singolo momento della gara, non abbattersi nei loro eventuali momenti di esaltazione e invece continuare a lavorare per provare ad imporre il nostro ritmo e le nostre idee. In questa settimana abbiamo visto e parlato delle caratteristiche dei nostri avversari, come abbiamo sempre fatto nella preparazione delle partite disputate finora – ha concluso il tecnico della Renzullo Lars Salerno –. Ma, con tutto il rispetto possibile dell’avversario, abbiamo messo tanta enfasi anche su quello che vogliamo fare noi in campo a prescindere da chi incontriamo. Abbiamo parlato di andare agli obiettivi, di non tenere la palla ferma, di resistere in difesa e altri concetti che dovremo tentare di mettere in pratica anche con la pressione di un playoff, consapevoli che la serie si gioca al meglio delle tre gare e che bisogna vincerne due per passare il turno. Quindi, guai a distrarsi. I ragazzi sono carichi e sono sicuro che il pubblico ci darà una grandissima mano, come è successo contro Palestrina la scorsa settimana».

 

Ufficio Stampa Virtus Arechi Salerno

Michele Masturzo

373/8224543

Renzullo: «Contento del pubblico e dei risultati ottenuti fin qui. Vogliamo continuare a crescere. E sul Palazzetto…»
Play off – La Renzullo Lars Salerno si aggiudica gara 1 con la Goldengas Senigallia per 80-56