VIRTUS, MERCOLEDI' DA LEONI: ESPUGNATO IL PALASASSI!

E' ancora Maggio-show: la Virtus Arechi Salerno si aggiudica lo scontro diretto con Matera

30.01.2019

Virtus Arechi Salerno bella di notte: i blaugrana, reduci dal successo casalingo con il Green Basket Palermo, alzano la voce e, nel momento più complesso contro un avversario di tutto rispetto, espugnano il Palasassi di Matera con il punteggio finale di 80-92.

L'importanza della posta in palio nella battaglia cestistica tra Matera e Salerno è ben nota a tutti: i padroni di casa partono piuttosto contratti, letteralmente annichiliti dalla veemenza dell'attacco ospite che, nei primi dieci minuti di gioco, realizza ben 26 punti a fronte degli appena 15 subiti.

Roberto Maggio (mvp del match del PalaSilvestri appena settandue ore fa) fa capire di voler concedere il bis dopo il successo con il Green Basket e comincia fin da subito a bersagliere la retina di Matera. Gli avversari di giornata fanno il possibile per restare in scia di una Salerno agguerrita e volenterosa di spostare fin da subito gli equilibri. 

Nei secondi dieci minuti di gioco la musica cambia e l'inevitabile reazione dell'Olimpia non tarda ad arrivare: Del Testa e Sereni suonano la carica, la Virtus rischia di farsi acciuffare nel parziale ma, proprio quando le cose potrebbero andar male, dimostra maturità, solidità e spirito di squadra aggrappandosi alle qualità tecniche dei propri realizzatori.

Maggio è indemoniato, a coadiuvarlo ci pensano Tortù e Diomede bravi a portare gli ospiti avanti 41-49 all'intervallo lungo.

Alla ripresa delle ostilità la Virtus Arechi Salerno piazza l'allungo tipico della grande squadra: arriva, infatti, un break micidiale di 19-28 figlio di un up tempo offense che annichilisce i ragazzi di coach Origlio ed il pubblico di fede Bawer.

Ancora Maggio non vuol saperne di fermarsi, il suo è un autentico one man show dalla linea dei 6,75 con un inverosimile 7/10 che rende la cifra stilistica della sua partita.

Matera non ci crede più, fa il possibile per dare un senso alla sfida ma i buoi sono ormai scappati.

Negli ultimi dieci minuti i ragazzi cari al patron Nello Renzullo devono limitarsi a gestire il vantaggio accumulato e si arriva così allo striscione del traguardo con il tabellone elettronico del Palasassi che fa segnare il punteggio finale di 80-92.

Novantadue punti realizzati in trasferta, al cospetto di una grande squadra e senza poter fare affidamento su Leggio, Paci e Sanna ma con un Visnjic in più che fa il suo esordio con una vittoria in maglia Virtus Arechi. Decisamente non male per una squadra che non deve necessariamente attendere tempi migliori per far paura davvero a tutti.

 

OLIMPIA MATERA - VIRTUS ARECHI SALERNO 80-92 (15-26 ; 26-23 ; 19-28 ; 20-15)

 

OLIMPIA MATERA: De Leone 12, Del Testa 15, Battaglia 5, Cena 7, Buono 4, Sereni 16, Merletto 7, Mancini 0, Datuowei ne, Montemurro ne, Iannilli 14, Lopane ne. Coach: Origlio.

VIRTUS ARECHI SALERNO: Tortù 18, Duranti 5, Diomede 11, Maggio 34, Czumbel 14, Romano ne, Visnjic 15, Corvo 0, Villa 2, Antonaci 0. Coach: Menduto

 

 

 

 

VIRTUS DI SCENA A MATERA, MENDUTO: "CONSCI DELLE INSIDIE, VOGLIAMO FAR BENE"
VIRTUS ARECHI SALERNO, PRESS ROOM: LE PAROLE DEI PROTAGONISTI