VIRTUS, PRESS ROOM: COACH MENDUTO COMMENTA LA SCONFITTA CON ROMA

Il capo-allenatore blaugrana ha analizzato la seconda sconfitta consecutiva dei suoi ragazzi per mano dell'Hsc Roma

11.02.2019

Il ko rimediato dalla Virtus Arechi Salerno sul parquet dell'Hsc Roma nel match valido per il ventunesimo turno del campionato di Serie B Old Wild West ha certamente lasciato tanto rammarico in casa blaugrana, un rammarico acutizzato non solo dal trend della contesa (che ha visto i salernitani condurre a lungo le operazioni) ma anche dall'ennesimo stop patito questa volta da Lorenzo Tortù.

Il capo-allenatore della Virtus Arechi Salerno, Orlando Menduto, ha analizzato così la seconda sconfitta consecutiva di una squadra maledettamente in debito con la Dea Bendata e che, malgrado questo aspetto, era stata capace di imporre i propri ritmi di gioco ad una squadra quella capitolina forte del proprio atletismo e della qualità tecnica dei singoli:

«Sabato pomeriggio i ragazzi hanno approcciato la sfida con grande consapevolezza e maturità. In fase offensiva abbiamo perseguito i nostri obiettivi con cognizione ed in difesa abbiamo retto l'onda d'urto di una compagine fisica ed atleticamente in grado di sfruttare con costanza l'uno contro uno. Dopo sei minuti di gioco, tuttavia, siamo stati costretti a fare a meno di Tortù. E' evidente che questo abbia inciso notevolmente sulla gestione della contesa soprattutto alla luce di rotazioni ridotte all'osso.

Nel corso della partita, i nostri avversari si sono più volte riportati sotto nel punteggio ma la squadra ha risposto correndo e muovendo il pallone. In difesa, invece, abbiamo subito troppi canestri facili a causa di poca responsabilità individuale e di una non ottimale collaborazione su talune situazioni offensive preparate dall'Hsc. Malgrado tutto, siamo stati in controllo per buona parte della gara, nel finale però abbiamo subito un crollo evidente. Roma ha attaccato con solerzia dentro la nostra area mentre noi abbiamo rinunciato ad andare fino in fondo, il che ha agevolato gli avversari nella gestione in fase di non possesso.

E' una sconfitta che ci lascia l'amaro in bocca, i nostri errori al momento ritengo siano frutto di una situazione di palese difficoltà in ogni reparto a causa delle esigue rotazioni a disposizione. Nelle prossime due gare la situazione presumo che non migliorerà, ragion per cui saremo chiamati a nascondere le nostre deficienze ed esaltare le qualità a disposizione. Sarà certamente difficile ma non impossibile, non ci resta che continuare a lavorare sodo e prepararci per domenica prossima. Ci attende un'altra battaglia sportiva».

VIRTUS, RISCATTO MANCATO: AL PALAHONEY PASSA L'HSC ROMA
VIRTUS ARECHI SALERNO, DISTORSIONE ALLA CAVIGLIA PER LORENZO TORTU'