LA VIRTUS METTE LA QUINTA, IL BASKET SCAURI DEVE ARRENDERSI

Ritorno sul parquet positivo per Massimiliano Sanna e quinto risultato utile consecutivo per la compagine blaugrana

24.03.2019

Una Virtus Arechi Salerno sempre più inarrestabile supera, in occasione del ventiseiesimo turno del campionato di Serie B Old Wild West, il Basket Scauri col punteggio finale di 90-83, ottenendo così il quinto risultate utile consecutivo che permette ai ragazzi coach Menduto di raggiungere quota 40 punti in classifica generale.

Partita - come sempre al PalaSilvestri - dai ritmi offensivi scoppiettanti che vede ancora una volta i blaugrana compiere un extrasforzo, nei momenti chiave della gara, tale da consentire a questi ultimi di far propria l'intera posta in palio al cospetto di un avversario giunto a Salerno col proposito di invertire il trend negativo di quattro sconfitte negli ultimi centosessanta minuti ufficiali.

Con questo successo, la Virtus mantiene inalterato lo scarto minimo nei confronti della Pallacanestro Palestrina, vittoriosa ai danni della Luiss Roma. Nel prossimo weekend, tuttavia, i salernitani saranno nuovamente chiamati alle armi dinnanzi al pubblico amico, complice l'affascinante sfida che vedrà Maggio e soci battagliare con la Viola Reggio Calabria.

La partita

La storia del match tra Virtus e Basket Scauri nei primi minuti della contesa pare piuttosto un monologo dei padroni di casa, bravi ad approcciare col piglio giusto esplorando le reiterate situazioni di vantaggio sotto le plance che Visnjic è abilissimo a massimizzare.

Scauri appare molle in fase di non possesso, un super Longobardi prova a suonare la carica ma il proscenio è tutto di Salerno che realizza ben 25 punti a fronte degli appena 13 subiti.

La Virtus si affida ad un Diomede decisamente in serata (20 punti in 31 minuti), ma è come sempre il collettivo a fare la differenza con gli ospiti in grossa difficoltà al primo mini-intervallo ed un Max Sanna in più a disposizione di coach Menduto.

L'esterno torinese fa il suo ritorno sul parquet dopo circa un mese e mezzo dallo stop subito nel match casalingo con Palestrina ed è accolto dagli applausi scroscianti del pubblico amico.

Nei secondi dieci minuti di gioco, tuttavia, un po' come accaduto sette giorni fa a Valmontone, l'inerzia della gara cambia padrone: il Basket Scauri si gode le giocate di un ispiratissimo Gallo (il cui cartellino appartiene proprio alla società blaugrana) che prova in tutti i modi a far sentire un po' meno solo il totem Longobardi (24 punti a fine gara per lui, rigorosamente miglior realizzatore di serata).

Gli ospiti ricuciono parzialmente il gap, Villa e Leggio fanno quel che possono per consentire alla Virtus di rimanere in controllo delle operazioni. Al ventesimo è 44-38 in favore dei padroni di casa.

La ripresa delle ostilità, esattamente come accaduto a Valmontone, mostra una Salerno quanto mai arrembante e vogliosa di chiudere in un lampo il capitolo Scauri: l'inizio è nel segno dei soliti noti, Maggio va on-fire con un paio di giocate da superstar, Diomede e Visnjic mandano in crisi gli ospiti e dalla panchina Czumbel fa sempre la cosa giusta nel momento giusto. E' nuovo tentativo di fuga Virtus in virtù di un parziale eloquente di 29-19 che sembra mandare i titoli di coda al match con ben dieci minuti di anticipo.

Ma si sa, l'apparenza inganna: nel momento più complesso, infatti, il Basket Scauri tenta l'impresa riportandosi sotto nel punteggio in virtù di un paio di conclusioni dai 6.75 di un chirurgico Ciman, lasciato colpevolmente troppo libero dalla difesa blaugrana.

Coach Menduto chiama il timeout ed è quanto basta perché i suoi giocatori tornino a sentirsi responsabilizzati nei confronti di una partita che non è evidentemente ancora chiusa: Sanna torna sul parquet dopo un po' di riposo e con tre giocate delle sue in rapida successione (canestro in penetrazione, assist al bacio per Leggio, palla recuperata in difesa) sposta definitivamente l'inerzia della gara che non può che concludersi con i padroni di casa fare festa al quarantesimo.

Finisce 90-83, altro prezioso successo ottenuto dalla Virtus Arechi Salerno che, settimana dopo settimana, continua il suo percorso di crescita al termine del quale potrà dirsi pronta ad affrontare quelle sfide dal fascino unico ed inimitabile la cui venuta è puntualmente annunciata dall'inizio della primavera.


Boxscore

VIRTUS ARECHI SALERNO - BASKET SCAURI 90-83 (25-13 ; 19-25 ; 29-19 ; 17-26)

VIRTUS ARECHI SALERNO: Diomede 20, Maggio 16, Sanna 6, Visnjic 21, Duranti 5, Leggio 8, Tortù 4, Antonaci 0, Czumbel 3, Corvo ne, Villa 7. Coach: Menduto.

BASKET SCAURI: Richotti 2, Longobardi 24, Granata 3, Melchiorri 6, Milisavljevic 8, Gallo 11, Ciman 11, Laguzzi 11, Moretti 7, Policari ne. Coach: - 

 

Carmine Lione

Ufficio Stampa Virtus Arechi Salerno

ALLA RICERCA DEL QUINTO SIGILLO : LA VIRTUS ARECHI SALERNO RICEVE SCAURI
VIRTUS, PRESS ROOM: LE PAROLE DEI PROTAGONISTI DOPO IL SUCCESSO CON SCAURI